Limoni di Sicilia

Il limone è accettato in tutte le classificazioni moderne col termine binomiale di Citrus limon Burm.. La Sicilia rappresenta il centro limonicolo più importante del Mediterraneo, con una produzione di circa il 50% del totale. Le cultivar italiane propagate a livello commerciale non sono molte. Di esse ve ne è una, la “Femminello”, che stima rappresenti ben il 70-75%, e forse più, della produzione nazionale. Il frutto è molto variabile per dimensioni, forma, spessore della buccia, finezza dell’epicarpo, numero di semi, percentuale e composizione del succo. Tale eterogeneità dipende, oltre che dalla differenza clonale, anche dalla diversa epoca di fioritura. In Sicilia, sulla cv. “Femminello” si possono elencare ben cinque fioriture principali a cui corrispondono fruttificazioni che assumono particolari denominazioni. La fioritura più importante è normalmente quella primaverile. Essa da origine a frutti che maturano in un arco di tempo molto lungo: da ottobre a marzo.

Visualizzazione del risultato